Regione, critiche dal centrodestra: “Su fondi Ue anomalie ed errori”

“In questi mesi abbiamo assistito al solito valzer trionfale del presidente Oliverio e del suo centrosinistra: peccato che, stando a quel che trapela da ambienti della Commissione Europea, la situazione della Calabria, nel suo rapporto con gli investimenti di matrice comunitaria, sarebbe tutt’altro che florida”. Lo affermano i capigruppo dell’opposizione in Consiglio regionale Gianluca Gallo (Casa delle Liberta’), Claudio Parente (Forza Italia) e Fausto Orsomarso (Misto-Fratelli d’Italia), che parlano di “una notizia che, se confermata, metterebbe in ginocchio l’economia calabrese, un dato che sarebbe stato acquisito da tempo, ma mai rivelato”. Secondo Gallo, Parente e Orsomarso “esisterebbe piu’ di un elemento di profonda preoccupazione, sul quale la Giunta regionale avrebbe pero’ sin qui evitato di soffermarsi nelle sedi adeguate e davanti alla pubblica opinione. A destare allarme, gli esiti delle verifiche effettuate dall’Autorita’ di Audit. Secondo fonti qualificate – aggiungono i capigruppo dell’opposizione – dal monitoraggio svolto sarebbe emersa una realta’ diversa da quella rappresentata attraverso la politica degli annunci: dai controlli di primo e secondo livello sarebbero infatti venute a galla anomalie, errori ed irregolarita’ varie, tali da poter condurre al blocco dei pagamenti. Una prospettiva che, come evidente, per le conseguenze che si porta appresso si tradurrebbe per la nostra regione in una sciagura, paralizzando di fatto ampi settori del comparto produttivo ed economico”. Gallo, Parente e Orsomarso chiedono quindi “chiarimenti al presidente della Giunta regionale”, annunciando un’interpellanza immediata e urgente sulla questione.