Sanità, Esposito (Ncd): “Accelerare su azienda unica Catanzaro”

“Auspico che, alla ripresa dei lavori, si vada avanti, senza indugi e senza distrazioni, sull’integrazione tra azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio e azienda ospedaliera Mater Domini, rinviando ogni altra questione a un esame piu’ approfondito e sereno”. Lo afferma il consigliere regionale di Ncd, Baldo Esposito, con riferimento al progetto di creazione dell’azienda unica di Catanzaro, attraverso l’integrazione tra le aziende ospedaliere “Pugliese” e “Mater Domini” del capoluogo. “Con l’approssimarsi della ripresa dei lavori consiliari – prosegue – ritengo necessario richiamare l’attenzione sulla pratica che, per averne discusso con il presidente Mirabello, so che verra’ subito calendarizzata all’ordine del giorno della terza Commissione-Sanita’. A questo punto, considerato il lungo e completo lavoro gia’ fin qui svolto e le audizioni gia’ esperite, l’iter dovrebbe procedere in modo spedito, con discussione sugli eventuali emendamenti e la definitiva approvazione in Commissione, dove, tra l’atro, sara’ necessario avvalersi dell’apporto e dell’ausilio di tutti gli uffici regionali interessati, al fine – sostiene il consigliere regionale – di chiarire ogni aspetto che potrebbe incidere in senso negativo sul prosieguo dell’iter di approvazione”. Secondo Esposito “la questione non puo’ essere trattata congiuntamente all’altro importante disegno di legge, in materia sanitaria, relativa all’ipotesi della riorganizzazione della rete ospedaliera, giacche’ ribadisco la mia convinzione che la pratica sull’integrazione sia gia’ matura e pronta per essere portata in Consiglio (anche a detta dello stesso presidente Mirabello), sia pure dopo l’ulteriore passaggio in Commissione, mentre quella sulla generale riorganizzazione della rete, mediante l’accorpamento d’ufficio di tutti gli “spock” attualmente in capo alle Asp nelle tre aziende ospedaliere regionali (quindi nei relativi ospedali “hub”), presenti numerosi aspetti, sia tecnici che prettamente giuridici, che vanno esaminati con molta attenzione”. (AGI) Cz2/Ros (Segue)