Rifiuti, ok a proroga di un anno per il subentro dei Comuni

La Regione assistera’ e affianchera’ i Comuni, riuniti negli Ato, per un anno nella gestione dei rifiuti. E’ questo l’esito dell’incontro che si e’ tenuto oggi, nella sede della Giunta, tra la Regione, rappresentata dall’assessore all’Ambiente Antonella Rizzo, gli Ambiti territoriali, l’Anci, l’associazione dei Comuni calabresi, rappresentata dal presidente Gianluca Callipo, e i gestori degli impianti privati di trattamento. L’incontro era stato convocato per un esame della situazione alla luce del subentro, previsto da una legge regionale, dal 1* gennaio delle Ato alla Regione nei rapporti contrattuali con i gestori degli impianti di trattamento dei rifiuti: nei giorni scorsi tuttavia, infatti, molti sindaci e molti Comuni calabresi hanno manifestato una certa preoccupazione perche’ il percorso del subentro ha registrato una serie di ritardi, soprattutto di carattere organizzativo, e di difficolta’ per alcuni impianti di trattamento di svolgere il servizio. Tra le soluzioni al vaglio del tavolo di confronto nella sede della Giunta regionale, alla fine ha prevalso quella di una proroga, di un anno, del termine fissato all’1 gennaio, con una temporanea prosecuzione della gestione in capo alla Regione, che, per dodici mesi, accompagnera’ gli Ato, ferma restando la possibilita’ per gli Ambiti territoriali di diventare autonomi anche prima della scadenza del nuovo termine.