Maltempo, Regione avvia procedure indennizzo danni 2015-2017

La Regione Calabria ha avviato le procedure per l’indennizzo dei danni subiti da attivita’ economiche e produttive a causa delle calamita’ naturali registrate tra il 2015 e il 2017. Il via al procedimento di concessione e’ avvenuto con un avviso predisposto dal Dipartimento Agricoltura della Regione Calabria, guidato dal direttore generale reggente Giacomo Giovinazzo, in attuazione di una delibera del Consiglio dei ministri del 6 settembre scorso e di una successiva ordinanza di Protezione civile del 18 settembre. L’indennizzo, in particolare, e’ riconosciuto – si legge nell’avviso del Dipartimento Agricoltura, consultabile sul sito della Regione – ai titolari di attivita’ economiche e produttive che hanno subito danni in occasione di determinati eventi per i quali a livello governativo e’ stato dichiarato lo stato di emergenza: gli eventi alluvionali e di dissesto idrogeologico che hanno colpito la Calabria nei giorni 30-31 ottobre e 1-2 novembre 2015, gli “eccezionali” eventi meteorologici verificatisi dal 24 al 26 novembre 2016 nelle province di Crotone e Reggio Calabria, e nei giorni dal 22 al 25 gennaio 2017 nelle province di Catanzaro, Crotone, Reggio Calabria e nei Comuni di Longobucco, Oriolo e Trebisacce (Cosenza) e Vazzano (Vibo Valentia), i fenomeni alluvionali che hanno colpito i Comuni di Rossano e Corigliano (Cosenza) il 12 agosto 2015 “provocando interruzioni alla viabilita’ stradale e ferroviaria, danni ad abitazioni, strutture turistiche private, attivita’ economiche e produttive beni mobili, aree destinate all’agricoltura”, e infine gli “eccezionali” eventi meteorologici che dal 29 gennaio al 5 febbraio 2015 hanno colpito le province di Catanzaro, Cosenza, Crotone e nei periodi dal 22 febbraio al 26 marzo 2015 hanno colpito i Comuni di Petilia Policastro (Crotone), Scala Coeli e Oriolo (Cosenza)e Canolo e Antonimina (Reggio Calabria).

Con ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione civile del 18 settembre 2018 sono state definite – riporta l’avviso regionale – le disposizioni attuative per l’attivazione dell’istruttoria finalizzata alla concessione dei contributi a favore dei danneggiati: in attuazione di questa ordinanza, la Regione ha quindi approvato “gli atti connessi e consequenziali” tra cui una deliberazione di Giunta, la numero 497 del 6 novembre, che – si legge nell’avviso – “sancisce l’avvio delle procedure per l’indennizzo dei danni occorsi alle attivita’ economiche e produttive” esentanti nelle suddette dichiarazioni i stato di emergenza. Il Dipartimento regionale Agricoltura precisa comunque che possono presentare domanda per la connessione dei contributi solo i soggetti privati che hanno subito danni gia’ segnalati a suo tempo con le schede in tema di “ricognizione del fabbisogno per il ripristino dei danni subiti dalle attivita’ economiche e produttive”: le domande devono essere presentate entro il prossimo 17 dicembre.