“Le sentinelle del voto”, pignorati i conti di Forza Italia

La guida per le elezioni europee e amministrative è stata redatta dall'avvocato cosentino Michele Filippelli. Fatture non pagate per 35mila euro

Costerà caro a Forza Italia la guida “Le sentinelle del voto”. L’opuscolo, realizzato dall’avvocato cosentino Michele Filippelli, risale al 2014 ed è servito a formare i rappresentati di lista e i simpatizzanti del partito per le elezioni europee e amministrative che si sono svolte su tutto il territorio nazionale.

Il vademecum, nonostante l’emissione di due fatture da parte del civilista Filippelli, non è stato mai pagato.

Tant’è che l’avvocato ha chiamato in causa Forza Italia per parcelle non onorate. Nei giorni scorsi, il giudice civile di Cosenza, Carmen Misasi, ha dichiarato esecutivo il decreto ingiuntivo emesso il 9 settembre 2016 e con il quale il partito azzurro nazionale è stato pagato al pagamento di quasi 32mila euro nei confronti di Filippelli a titolo di compenso per la realizzazione della guida ai seggi elettorali.

La somma, a causa degli interessi, si aggirerebbe oggi sui 50mila euro.

Al momento è stato già eseguito un pignoramento di tre conti correnti riconducibili agli azzurri.