Puccio (Pd): da Toninelli solo parole vaghe

Giovanni Puccio

“Il ministro alle Infrastrutture, Danilo Toninelli, oggi in Calabria ha dichiarato di voler spendersi per la nostra regione e di questo siamo contenti. Ci sfugge, però, l’orizzonte della sua azione, non essendo entrato nel merito di alcuna problematica logistica di cui soffre la Calabria. Al contrario, restano agli atti le sue prime mosse da ministro in carica, a partire dalla scelta di spacchettare l’Autorità portuale di Gioia Tauro fortemente penalizzante per la tenuta del porto e per il sistema portuale calabrese. Nulla ci ha detto sui lavori dell’accordo di programma quadro del porto. E ancora, nulla dice sul fronte dei controlli e della manutenzione delle nostre infrastrutture. Ci saremmo, ad esempio, aspettati una parola sul futuro del ponte Allaro, la cui ricostruzione ormai assume i connotati di un’odissea con conseguenti disagi e disservizi per un ampio bacino di popolazione. Per ora, invece, il ministro si è limitato a inaugurare l’entrata in funzione delle nuove carrozze dei treni Intercity, acquistati dal precedente governo di centrosinistra e la sua visita si è risolta in una parata e, soprattutto, nell’ennesima occasione persa per la nostra regione”. Così , Giovanni Puccio, responsabile organizzativo Pd Calabria