Ecco i “grillini” in commissione Antimafia

Dalila Nesci e, forse, Baldino che è calabrese ma non eletta qui. Questa la delegazione Cinquestelle eletta nella commissione Antimafia della Camera. Ufficiosa ma tuttavia certa la delegazione conterranea invece al Senato composta da Nicola Morra e Margherita Corrado.

a senatrice Margherita Corrado (M5s) entra a far parte della Commissione Antimafia.
“E’ per me un grande orgoglio essere entrata a far parte della Commissione d’inchiesta sul fenomeno delle mafie e delle altre associazioni criminali, anche straniere. Ringrazio, in primis – afferma – i colleghi parlamentari che, riponendo in me la loro fiducia, mi hanno consentito di ricoprire questo incarico prestigioso e di grande responsabilita’”.
Diversi i compiti da assolvere per la Commissione, tra cui spiccano: indagare sul rapporto mafia-politica negli organi amministrativi; accertare le infiltrazioni nel sistema degli appalti e delle opere pubbliche e potenziarne le modalita’ di difesa; verificare l’impatto negativo delle mafie sul sistema produttivo e l’adeguatezza delle norme sulla confisca dei beni e sul loro uso sociale e produttivo. La Commissione svolge, per quanto elencato, indagini ed esami con gli stessi poteri e le stesse limitazioni dell’autorita’ giudiziaria. Ci sara’ molto da lavorare – ha concluso la Corrado – sia in ambito nazionale che locale, riguardo cui le ultime inchieste condotte dalla Dda di Catanzaro e dal Procuratore Nicola Gratteri hanno evidenziato come nel crotonese le associazioni mafiose siano permeate in tutta l’area e a diversi livelli”.