Consiglio: interrogazione Nicolo’ su Garanzia Giovani

“Quali sono le azioni che si intendono intraprendere al fine di avviare celermente il completamento del progetto Garanzia Giovani Calabria?”.

E’ quanto chiede di sapere il consigliere regionale del Gruppo Misto, Alessandro Nicolò, in un’interrogazione indirizzata al presidente della Giunta regionale.

“Garanzia Giovani – scrive Nicolo’ – è  uno strumento in materia di politiche attive per il lavoro, che dovrebbe favorire l’accesso dei giovani al mercato del lavoro. Nel 2016 fu indetto un avviso pubblico in merito alla costituzione del catalogo unico dell’offerta formativa per coloro i quali hanno aderito al programma “Garanzia Giovani Calabria”, rivolto ai giovani rientranti in una fascia di età compresa tra i 18 e i 29 anni. Per l’attuazione delle azioni di cui all’avviso – ricorda il consigliere regionale nell’atto di sindacato ispettivo – sussisteva la disponibilità di una somma pari a circa sette milioni di euro, a valere sulle risorse del Piano di attuazione Garanzia Giovani Calabria”.

Nicolo’ prosegue: “A giugno sono scaduti i termini previsti per completare i percorsi di formazione da attivare per il programma. Data questa circostanza, sussiste il rischio concreto di perdere i finanziamenti previsti, oltre che di vanificare le aspettative dei destinatari di tale bando in merito alla possibilità di avviare percorsi di formazione, utili per un futuro accesso concreto al mondo del lavoro”.

Con l’interrogazione al presidente della Giunta, Nicolò chiede quindi di sapere “quali sono le cause e concause che hanno determinato questo grave ritardo, e quali sono le azioni che si intendono intraprendere al fine di avviare celermente il completamento del progetto “Garanzia Giovani Calabria”, in una logica – conclude il consigliere regionale – volta a sviluppare opportunita’ di crescita formativa e lavorativa dei giovani, attenuando temporaneamente il fenomeno della disoccupazione”.