Il Pd ha l’uomo che serve all’ Italia, Gentiloni

Secondo il consigliere regionale Bevacqua non è questo il momento delle divisioni nel partito, «ma ripartiamo dall'ex premier»

 Paolo Gentiloni

“Le reazioni scomposte ed eversive seguite all’esercizio da parte del Presidente della Repubblica delle prerogative sancite nella Costituzione, impongono al PD un riflessione immediata e una presa di posizione chiara e unitaria”.

È quanto dichiara il consigliere Bevacqua, il quale così prosegue: “Quando sono a rischio la tenuta democratica del Paese e i fondamenti della carta costituzionale, è necessario mettere in atto ogni legittima azione utile alla difesa delle regole basilari del nostro vivere civile. Non è questo il momento di distinzioni e divisioni: il PD, unito e compatto, deve dimostrare di essere baluardo della democrazia liberale e rappresentativa, individuando subito, in vista della prossima tornata elettorale, un candidato Premier che rechi con sé le qualità morali, di equilibrio istituzionale, di esperienza, di conoscenza dei problemi e di capacità risolutive di cui il popolo italiano ha assoluto bisogno”. “La nostra fortuna – continua Bevacqua – è che abbiamo al nostro interno la persona che risponde in pieno ai requisiti richiesti: risponde al nome di Paolo Gentiloni e riscuote la stima e il gradimento di tutti coloro che non vogliono abbandonarsi alla montante deriva demagogica”. “

Ci attendono tempi oltremodo difficili – conclude Bevacqua – e, in mezzo ai vaneggiamenti popul-sovranisti che ci condurrebbero dritti verso l’abisso, il partito democratico deve assumersi la responsabilità storica di mantenere acceso il lume della ragione e indicare l’unica strada percorribile per la tutela della nazione e degli interessi dei cittadini: non ci sono scorciatoie facili e ricette semplificatorie. Paolo Gentiloni lo sa bene, ha dimostrato di saperlo e di essere in possesso di tutte le virtù occorrenti per tenere la barra dritta in un frangente che potrebbe rivelarsi il più difficile della nostra storia repubblicana”.