Diamante, l’opposizione chiede un consiglio straordinario sul porto

I consiglieri di Per Una Diamante migliore e Pd chiedono che siano convocati tutti i soggetti coinvolti

La questione porto finisce in una convocazione di consiglio comunale urgente da parte dei consiglieri comunali di “Per una Diamante migliore” e Partito Democratico. Francesca Amoroso, Francesca Anna Casella, Antonio Cauteruccio, Ornella Perrone e Francesco Suriano ai sensi dell’articolo 8 del vigente “Regolamento per la convocazione, le adunanze e il funzionamento del Consiglio Comunale” e rappresentando più di un quinto del numero di Consiglieri assegnati al comune chiedono al presidente del consiglio comunale di Diamante la convocazione, entro un tempo massimo di giorni 20 dalla richiesta di una seduta straordinaria e aperta agli interventi del pubblico, avente come oggetto di discussione: la Questione – porto .

Al fine di avere una completa discussione e di poter dipanare aspetti della questione che non sono nella disponibilità dei componenti del Consiglio, chiedono che, ai sensi dell’art. 32 del vigente Regolamento per la convocazione, le adunanze e il funzionamento del Consiglio Comunale, siano invitati a partecipare ai lavori del Consiglio anche: il responsabile unico del procedimento, il direttore dei Lavori, Il procuratore unico della Ati Icad Diamante blue srl concessionaria dei lavori, il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, i parlamentari della Repubblica eletti nella nostra città e sul territorio e i consiglieri regionali eletti sul territorio.

Questa richiesta è stata motivata dai consiglieri perché si rende necessario ”accertare ed analizzare davanti ai cittadini di Diamante gli ultimi sviluppi, lo stato attuale in cui versa realmente la questione e le possibili soluzioni”.