Covello (PD): Di Maio? Una banderuola al vento

Di Maio per l’ennesima volta getta la maschera e mostra ciò che è:
una folle banderuola all’impazzata.
Sfida con gravità inaudita il Presidente della Repubblica che gli ha concesso tutto il tempo richiesto,tantissimo,gli ha consentito tutte le sue piroette e giravolte spaziali acrobatiche,tutte le procedure possibili,anche le più informali e inconsuete,tutte le possibili e impossibili alchimie,per dargli la possibilità di formare un Governo.
E invece lui (Di Maio),tradisce il suo elettorato,tendenzialmente di sinistra,ipoteca il futuro del Movimento 5 stelle rendendolo ostaggio di Salvini che è il ventriloquo di Le Pen e Bannon,quest’ultimo allontanato persino da Trump e non avendo più alibi per potersi giustificare agli Italiani,monta la rabbia del popolo istigando le folle in piazza.
Perché tutto ciò?
Semplice:Di Maio e Salvini non avendo mai spento la modalità “campagna elettorale”,si sono scatenati in una scarica di tante di quelle promesse elettorali irrealizzabili che non possono mantenere ed urlano al complotto sapendo bene che il complotto contro l’Italia era il loro,frutto della sfrenata ambizione personale nella totale inadeguatezza politica e competenza tecnica.
E aggiungerei:#pauradigovernare
L’Italia merita di più,merita il meglio.
Non si vuole essere disfattisti e critici a tutti i costi ma è necessario essere obiettivi e analizzare i fatti per come sono realmente avvenuti,senza retropensieri.
#iostoconmattarella.

Così Stefania Covello Responsabile Nazionale Mezzogiorno PD

QUI IL VIDEO