In “zona cesarini” Gianluca Gallo convocato dal consiglio

Ufficialmente per il disbrigo pratiche, ma un'ora dopo si vota in aula...

Gianluca Gallo

In “zona cesarini” e non è neanche detto che tutto andrà liscio come l’olio perché le trappole sono sempre dietro l’angolo.

Il riferimento va a Gianluca Gallo, a tutti gli effetti ormai il consigliere regionale che dovrebbe essere “entrante” al posto di Giuseppe Graziano, a tutti gli effetti ex ormai e “uscente”.

Come abbiamo scritto ieri nel pomeriggio di oggi è prevista una seduta importante del consiglio regionale con il voto sull’assestamento di bilancio e sul rendiconto. Seduta che rischia grosso se l’ufficio di presidenza convoca un consigliere in meno, così come era fino a ieri e fino a prova contraria.

Nel senso che Graziano non è stato convocato, perché soccombente dopo la sentenza di Corte d’Appello.

E fino a lunedì nemmeno Gallo nonostante la stessa sentenza. Con tutti e due e per motivi diversi a rischiare di trovarsi al di fuori del Palazzo a manifestare e con un convocato ufficiale in meno la seduta di oggi rischia seriamente la non validità ma nelle ultime ore siamo entrati in possesso di un retroscena che diventa una notizia a questo punto, se confermata.

Gianluca Gallo avrebbe ricevuto ieri pomeriggio una convocazione da parte del consiglio regionale.

Che non vuol dire automaticamente che c’è scritto che può sedersi in aula per le 15 ma qualcosa di simile, se è vero come è vero che sarebbe stato convocato per un’ora prima per il classico disbrigo pratiche negli uffici competenti.

Della serie, colpi di scena sono sempre dietro l’angolo ma come potrebbero rimandarlo a casa dandogli appuntamento in un altro giorno se domani si vota in aula?