Regione, Cgil e Uil in piazza: «Serve un cambio di passo»

Secondo gli organizzatori alla mobilitazione sono presenti 5000 manifestanti, che, sfidando la pioggia, hanno raggiunto la sede della Giunta

La protesta sotto la Cittadella

Il maltempo non ferma la protesta. E’ partita alla “Cittadella regionale” la manifestazione organizzata dalla Cgil e dalla Uil Calabria per sollecitare il “cambio di passo” della Regione su varie tematiche di carattere sociale ed economico.
Secondo gli organizzatori alla mobilitazione sono presenti 5000 manifestanti, che, sfidando la pioggia, hanno raggiunto la sede della Giunta calabrese a Catanzaro a bordo di un centinaio di pullman provenienti da tutte le province.

LE CONTESTAZIONI ALLA REGIONE

L’obiettivo primario del sit-in è quello di “realizzare una grande alleanza sociale per un piano straordinario del lavoro”, sottolineano i vertici regionali della Cgil e della Uil, guidati rispettivamente dai segretari Angelo Sposato e Santo Biondo, che rivendicano un salto di qualità dell’azione della Regione e del governatore Mario Oliverio nelle politiche attive dell’occupazione.

LE RICHIESTE DI CGIL E UIL

Le due confederazioni in particolare invocano il definitivo superamento del precariato, misure in favore dei giovani, una profonda lotta alla povertà e il rilancio del tessuto industriale e imprenditoriale calabrese. Cgil e Uil inoltre chiedono alla Regione e al governatore Oliverio una decisa accelerazione nella spesa dei fondi comunitari e atti concreti anche in tema di istruzione e di ricerca, ambiente, politiche sociali, sanità, forestazione, l’agricoltura e riforme istituzionali: nella piattaforma sindacale non manca poi un forte appello al governo nazionale per un potenziamento degli investimenti nelle infrastrutture, in primo luogo nel porto di Gioia Tauro. Alla manifestazione non ha invece aderito la Cisl calabrese.

 

GUCCIONE: SERVE UN CAMBIO DI PASSO

Carlo Guccione

“Perché sono qui a manifestare insieme ai sindacati? Perché serve un cambio di passo dopo tre anni di governo regionale. E finora non lo abbiamo visto. È necessario un piano straordinario per il lavoro tante volte annunciato e mai realizzato”. Così, il consigliere regionale Pd Carlo Guccione presente alla manifestazione di Cgil e Uil alla Cittadella, al fianco dei lavoratori.