Sposato: «Le partecipate pubbliche scappano, il governo desertifica la Calabria»

Il segretario della Cgil all’assemblea dell’Area Vasta traccia un quadro preoccupante sulle scelte di Enel, Poste e Tim nella nostra regione

«Le partecipate pubbliche stanno fuggendo dalla Calabria. Enel scappa rinunciando a 14 milioni di euro del Pnrr per il progetto a idrogeno, Poste italiane manda a casa il personale Ctd con giacenze di ventimila pacchi nei magazzini, Tim lascia a casa i lavoratori dei call center. Ma quale idea di “nazione” ha in mente il governo se abbandona e desertifica il Sud?». Così il segretario generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato, all’assemblea generale della Cgil Area Vasta.