《Finalmente da Cosenza il modello regionale del centrosinistra》

La leader delle Sardine, Cristallo: è questo lo schema, coinvolgere tutti dal basso

“Ho aderito, con forte motivazione, al modello politico proposto per le Comunali della città di Cosenza e che consente, finalmente, la costruzione di un vasto, ampio e plurale campo di forze con la partecipazione di soggetti che possono realmente raccogliere le istanze più forti ed avvertite della Città dei Bruzi.
Questo sforzo è la naturale continuità con quella necessità che proposi fin dal gennaio 2020 e che, immotivatamente non raccolta, portò agli esiti che tutti conosciamo e che abbiamo subito.
Il documento può e deve assumere un valore politico molto più ampio del contesto prettamente comunale e divenire, da subito, una base su cui costruire un percorso politico vero attraverso il quale giungere ad una grande sintesi di contenuti e proposte per le elezioni regionali.
Questo percorso consentirebbe, tra l’altro, di evitare fughe in avanti, precipitose adesioni, irrazionali posizionamenti, ed impedirebbe di assistere allo scellerato campionato “IO CONTRO IL RESTO DEL MONDO”, mentre altre nomenclature di partito alzano vessilli che avrebbero bisogno di ritrovare identità, riconoscibilità e legittimazione da parte di un ampio schieramento e che invece ostentano un inascoltato grido: “CHI C’È C’È, CHI NON C’È NON C’È”.Per questo riaffermo, con più forza che mai, che oggi battersi per l’unità della sinistra e del centro sinistra raccogliendo anche energie che sono collocate oltre di esse ma che si riconoscono valorialmente nello stesso campo, in Calabria significa battersi anche per il destino del nostro Paese; per far questo, tuttavia, c’è bisogno di classe dirigente all’altezza di questo ruolo e capace di abbandonare egoismi e legittime aspettative e di mettersi in ascolto ed in cammino superando le attuali e irresponsabili scelte in campo”.

Jasmine Cristallo