Regionali da annullare: rinviata a novembre l’udienza del Tar

Il ricorso presentato si basa, oltre che sull’elevata soglia di sbarramento, sul mancato rispetto della normativa nazionale sulla doppia preferenza di genere

Si sarebbe dovuta tenere oggi l’udienza del Tar in merito al ricorso sull’annullamento delle elezioni regionali calabresi del 26 gennaio scorso. Il motivo principale, oltre all’elevata soglia di sbarramento, è il mancato adeguamento della legge elettorale regionale alla normativa nazionale sulla doppia preferenza di genere. L’udienza è stata però nuovamente rimandata: della questione se ne discuterà il prossimo mese di novembre.
“Personalmente – ha dichiarato il consigliere regionale del Partito Democratico Carlo Guccione – ho deciso di non procedere nella costituzione davanti al Tar”.