Oliverio a Casellati: Stato garantisca risorse adeguate

Oggi la giunta regionale formalizzerà la delibera di richiesta dello stato di calamita'

“La Giunta regionale formalizzerà oggi, in occasione di una riunione convocata ad hoc, la richiesta di dichiarazione dello stato di calamita’ naturale in Calabria per i danni provocati dai nubifragi dei giorni scorsi”. Lo ha detto, parlando con i giornalisti a Lamezia Terme, il presidente della Regione, Mario Oliverio.

“Si procedera’, assieme ai Comuni – ha spiegato il governatore – a una quantificazione dei danni alle strutture ed alle infrastrutture, alle attivita’ produttive, all’agricoltura ed alle attivita’ commerciali”.

Oliverio, assieme al Prefetto di Catanzaro ed ai rappresentanti delle forze dell’ordine, ha accolto all’aeroporto di Lamezia La Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, accompagnandola poi sui luoghi teatro della morte di una donna e dei suoi due bambini. Oliverio ha ringraziato i Vigili del Fuoco, la Protezione Civile, le forze dell’ordine, il volontariato ed i sindaci “per l’importante opera svolta nelle ore dell’emergenza”.

Il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, ha evidenziato inoltre alla Presidente del Senato “la necessita’ di interventi adeguati da parte dello Stato. Questo ultimo evento calamitoso evidenzia, ancora una volta – ha dichiarato Oliverio – la fragilita’ del territorio ma anche la necessita’ di intervenire attraverso risorse adeguate da destinare alla realizzazione di precisi interventi. In particolare – sottolinea Oliverio – ritengo non piu’ procrastinabile la costruzione di un fondo adeguato nel bilancio dello Stato per consentire, ai Comuni ed alle Province, di far fronte alla manutenzione ed alla messa in sicurezza della rete viaria e delle altre infrastrutture di loro competenza. Le quattro Province calabresi e la Citta’ Metropolitana di Reggio Calabria, a cui e’ affidata la competenza di oltre 8000 chilometri di strade, non sono oggi nelle condizioni di adempiere, in modo adeguato, a questo compito per mancanza di trasferimenti da parte dello Stato. Chiedo per questo a Lei – ha detto il Presidente Oliverio, dialogando con la Presidente del Senato – di farsi interprete, presso il Governo, anche di questa problematica, finche’ nella legge finanziaria in corso di approvazione, si assumano risposte concrete”.