《In ogni caso io sto a fianco di Lucano》

Il governatore Oliverio: non entro nel merito, ma conosco l'uomo e il modello

“Non sono ovviamente a conoscenza dei dettagli dell’inchiesta che ha portato all’arresto di Mimmo Lucano, tranne quello che trapela in queste ore sugli organi di’ informazione a seguito del comunicato diffuso dagli inquirenti. Sono pero’ a conoscenza di chi sia Mimmo Lucano, della sua opera, della sua passione, del suo impegno indefesso per gli altri e soprattutto per i migranti. Sono, ancora, perfettamente a conoscenza di quello che era Riace un tempo e di quello che Riace e’ oggi. Sono perfettamente a conoscenza che il modello di integrazione di Riace e’ un faro, un modello appunto, un simbolo di quello che dovrebbe essere, e invece non e’, l’accoglienza nel nostro Paese”. Lo afferma in una nota il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio. “Sono perfettamente a conoscenza – aggiunge – che Mimmo Lucano e’ uomo di specchiata onesta’ e credibilita’, che ha agito e agisce esclusivamente per gli altri e si batte per i diritti degli ultimi, dei poveri, di chi scappa dai loro paesi per guerre fame miseria. Di quelli che Mimmo chiama gli zeri. Per questi motivi sono dunque vicino a Mimmo Lucano e lo difendero’ e lo aiutero’ nella certezza che i tempi bui che stiamo vivendo troveranno alla fine un’uscita e che diritti dignita’ e liberta’ alla fine trionferanno. Mimmo Lucano non e’ solo e io sono con lui, oggi come ieri. Sono con lui – conclude Oliverio – perche’ lo ho conosciuto da vicino e so che e’ una persona onesta e semplice. Una persona che ha dedicato la sua vita per gli ultimi della terra”.