Anas: A2, con l’esodo estivo saranno rimossi tutti i cantieri

Botta e risposta tra Anas  il presidente Oliverio sui cantieri dell’Autostrada del Mediterraneo. Dopo l’appello del governatore, su punzecchiatura del consigliere di minoranza Gianluca Gallo,  è arrivata la replica di Anas.

“Per evitare impatti sul traffico durante l’esodo estivo, come gia’ accaduto negli anni precedenti, tutti i cantieri mobili attivi in Calabria lungo l’A2 “Autostrada del Mediterraneo” saranno completamente rimossi entro il 13 luglio, in concomitanza con l’aumento dei flussi veicolari diretti verso le localita’ di mare. Tutte le attivita’ di manutenzione programmata riprenderanno a partire da settembre.

   I lavori di manutenzione in corso rientrano – informa l’Anas – nel Piano organico varato nel 2016 per garantire agli utenti dell’autostrada sempre i migliori standard qualitativi con un continuo innalzamento della sicurezza e del confort di viaggio. Un esempio di buona gestione, mutuato in qualsiasi altra parte del mondo. Per tali attivita’ (nuova pavimentazione, segnaletica, impianti in gallerie, ecc.), ad oggi sono attivi sulla A2 otto cantieri, che impegnano complessivamente 20 km dell’intero tracciato, lungo 432 km. Grazie a questi lavori, fin dall’inizio dell’esodo estivo i viaggiatori avranno tra l’altro a disposizione ben 150 km di carreggiata con nuova pavimentazione, mentre nove sono le gallerie rinnovate nel tratto tra Cosenza ad Altilia.

Il Piano di manutenzione programmata della A2 si inserisce in un piu’ ampio quadro di azioni dell’azienda volto ad accrescere la capacita’ trasportistica nel Sud e l’interconnessione con i principali nodi logistici e commerciali del territorio, attraverso il miglioramento dei livelli di servizio delle arterie di competenza. In particolare, nelle tratte calabresi ricomprese tra Cosenza Sud ed Altilia Grimaldi, tra Morano e Sibari e tra Pizzo e Sant’Onofrio, i lavori puntano al risanamento profondo della pavimentazione, alla sostituzione dei giunti di dilatazione, alla protezione passiva del corpo stradale con l’istallazione di barriere paramassi e reti corticali sulle pendici, al restyling delle gallerie con rifacimento degli impianti di illuminazione con tecnologia a Led e il miglioramento delle caratteristiche illuminotecniche. Sono inoltre in corso lavori di implementazione dei pannelli a messaggio variabile, di regimentazione delle acque, di ripristino corticale dei calcestruzzi ammalorati dei tombini, dei cavalcavia (nello specifico lungo gli svincoli di Rogliano, Pizzo e Sant’Onofrio) e di integrazione delle recinzioni autostradali.

   Altri recenti interventi di pavimentazione con stesa di un nuovo tappeto drenante sono stati eseguiti tra Tarsia e Montalto Uffugo, tra Falerna e Lametia Terme, in Calabria, e tra Salerno e San Mango Piemonte ed Eboli e Battipaglia, in Campania. Infine, sono in corso lavori di adeguamento, sempre nel tratto campano, delle gallerie Serrone Tondo, Montevetrano I e II, che fanno parte del percorso della rete TEN-T