Falcomatà (Pd): enti locali cancellati dal dibattito politico

    Giuseppe Falcomatà

    “Riforma delle Città metropolitane, del piano di riequilibrio e quindi del debito ingiusto, revisione della legge sullo scioglimento dei Comuni e su una forma di accompagnamento per il ripristino della democrazia, sono alcuni temi che abbiamo riscontrato, come sindaci, essere stati totalmente cancellati dalla campagna elettorale dello scorso 4 marzo e dallo stesso contratto o pre-contratto di chi sarebbe dovuto andare a governare il paese”. Cosi’ all’agenzia Dire il sindaco di ReggioCalabria, Giuseppe Falcomatà (Pd). Il primo cittadino reggino e’ intervenuto stamane alla presentazione del partito Italia in Comune insieme al coordinatore nazionale, Alessio Pascucci (sindaco di Cerveteri) e ad Enzo Cuzzola, coordinatore regionale.

    “Come amministratori – ha aggiunto Falcomatà – dobbiamo riportare nell’agenda politica nazionale la cosiddetta reputazione dei sindaci. Assistiamo ormai quotidianamente ad attacchi, anche mediatici, sulle nostre attività, con notizie di indagini che vengono messe in prima pagina, per poi finire in ultima una volta concluse. Non possiamo passare per criminali o assassini – conclude Falcomatà – è un tema del quale sul quale dobbiamo occuparci. Penso al caso del sindaco di Genova, Marta Vincenzi, o alle vicende del sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi”.