“Non parteciperò alla giostra delle evanescenze”

Lo invitano a un'inaugurazione all'ospedale di Praia ma Aieta non ci sta e ribatte: non sarò complice di un sistema di inefficienze e ritardi

Ringrazio il Referente sanitario di Praia a Mare, dott. Tramontana, per la gentilezza che mi ha usato invitandomi all’inaugurazione della nuova risonanza magnetica prevista per domani alle 10. Una risonanza arrivata 3 anni fa ma prevista da 5 in un Ospedale che non c’é. La fiducia nei confronti dei vertici Asp ed anche dell’Ufficio del Commissario, presenti all’iniziativa, si conquista dando concreti segnali e non attraverso evanescenti occasioni che non restituiranno al Tirreno cosentino la dignità negata. Facciano un giro negli ospedali desertificati del tirreno e diano seguito agli impegni assunti sul Punto Nascita dello Spoke Cetraro-Paola. Fino ad oggi si é abusato della pazienza dei cittadini di un comprensorio di circa 200.000 abitanti privato del diritto alla maternità. Per cui non volendo apparire complice di un sistema di inefficienze e di colpevoli ritardi ho deciso di non partecipare fino a quando non sarà ristabilita l’agibilità democratica. Decidano, pertanto, sulla riapertura di Praia a mare così come i Tribunali hanno sentenziato; riaprano il Punto Nascita di Cetraro più volte annunciato; lavorino ad una riorganizzazione dei servizi che si presenta carente sotto ogni profilo.
Il tempo della giostra delle evanescenze é finito!

Giuseppe Aieta

consigliere regionale