Successo per “Giochiamo insieme”

La manifestazione calcistica, svoltasi nel PalaGiordanelli di Cetraro, è stata organizzata dalla Scuola calcio “Alessandro Rosina” di Bonifati. Il plauso del consigliere delegato allo Sport Tommaso Cesareo.

Il Palazzetto dello sport “Ciro Giordanelli” di Cetraro ha ospitato, nei giorni scorsi, una partecipata manifestazione calcistica, intitolata “Giochiamo insieme”, organizzata dalla Scuola calcio “Alessandro Rosina” di Bonifati, alla quale hanno partecipato, oltre ai piccoli calciatori della stessa società, anche i piccoli atleti,delle società Taverna di Montalto, Sportime di San Marco, Scuola calcio “A. Andreoli” di Fuscaldo e “Marcello Pasquino” di Paola. Tutti i piccoli partecipanti, sotto le direttive dei rispettivi tecnici, hanno disputato delle mini-partite, a conclusione delle quali ha conquistato la vittoria la squadra dello Sportime. La manifestazione si è svolta alla presenza del consigliere comunale Tommaso Cesareo, con delega allo Sport, che ha provveduto a premiare tutte le squadre partecipanti e che, a margine della stessa manifestazione, ha sottolineato: “È stata davvero una bella giornata di sport. Nello splendido scenario del Palasport “Giordanelli”, si è svolta la manifestazione sportiva “Giochiamo insieme”, organizzata dalla Scuola calcio “Alessandro Rosina”. Nel corso di questa manifestazione, si sono disputate mini-partite tra giovanissimi calciatori tra i sette e gli otto anni d’età, i quali hanno offerto uno spettacolo agonistico all’insegna della genuinità. I bambini, infatti, rappresentano la parte più bella dello sport. È, dunque, stata una bella emozione per me premiare le squadre partecipanti. Colgo l’occasione per rivolgere agli organizzatori, ai bambini e alle loro famiglie gli auguri di Buon anno!”. Da parte dello staff tecnico della Scuola calcio “Alessandro Rosina” giunge, a sua volta, “Un sentito ringraziamento alla Don Russo Volley di Cetraro, nella persona del presidente Alberto Pettenati, per la gentile concessione del Palasport “Ciro Giordanelli”. Come è noto, “La Scuola calcio “Alessandro Rosina” nasce da un’idea di Alessandro, desideroso di realizzare nel Comune di Bonifati una nuova struttura sportiva. Nel Campo comunale di San Pietro, dove Alessandro ha mosso i primi passi calcistici, con la collaborazione preziosa delle istituzioni locali, è sorto il Centro sportivo che porta il suo nome, costituito da un campo di calcio a 9 in erba sintetica di ultima generazione, con annessi spogliatoi, ufficio segreteria, area marketing, bar, lavanderia e ricovero attrezzi sportivi. La Scuola calcio, di recente costituzione (Agosto 2015), vanta un numero molto cospicuo di iscritti, circa 200, suddivisi per varie categorie, e partecipa attivamente a campionati, tornei, stage organizzati dai comitati territorialmente competenti e a tutte quelle iniziative, anche interne, che promuovono i valori morali e i principi etici essenziali del calcio, quali la lealtà sportiva, il rispetto delle regole e degli avversari, la passione, l’amicizia e il sacrificio”. Inoltre, “Il modello di Scuola calcio dell’Associazione sportiva “Alessandro Rosina non è e non vuole essere assolutamente incentrato sulla cultura del risultato sportivo e quindi della mera vittoria o della sconfitta, ma sulla condivisione della passione per il gioco del calcio e dalla concezione di tale sport come attività ludica e di confronto tra giovani coetanei necessario per una maggiore crescita, sia da un punto di vista sportivo che, soprattutto, da un punto di vista culturale e umano. La Scuola calcio Alessandro Rosina riconosce l’importanza fondamentale anche dell’istruzione dei ragazzi. Numerosi sono i consigli rivolti dallo staff dirigenziale e tecnico ai giovani tesserati, affinché quest’ultimi recepiscano e riconoscano quale prioritario e preminente, per la propria formazione culturale, un virtuoso percorso di studi. La stessa Scuola calcio è molto sensibile anche alle iniziative promosse da altre associazioni presenti sul territorio in quanto la condivisione di progetti, una stretta sinergia e cooperazione tra gruppi associativi eterogenei favorisce la crescita e lo sviluppo di una intera comunità”.

CLELIA ROVALE