Il cuore oltre l’ostacolo, i cittadini fanno da soli e donano un ventilatore polmonare e visiere di protezione all’Annunziata di Cosenza

Iniziativa di alcuni abitanti della frazione “Gesuiti” di San Vincenzo La Costa. Presente alla consegna il primario di Pneumologia dell'ospedale e l'intero reparto

Il cuore oltre l’ostacolo. Oltre le difficoltà, oltre la paura. Oltre le istituzioni perché a volte sono lente e distratte, le istituzioni. E allora fanno da soli i cittadini, nel momento vero del bisogno. Un gruppo di ragazzi del piccolo borgo “Gesuiti” di San Vincenzo La Costa è andato sì oltre l’ostacolo. E in piena emergenza Covid ha raccolto fondi per donare di tasca propria un ventilatore polmonare all’Annunziata di Cosenza. Idea che è stata “abbracciata” da diversi cittadini, anche al di fuori del territorio comunale. In pochi giorni è stata raggiunta la cifra necessaria per l’acquisto di un ventilatore polmonare per il reparto di Pneumologia dell’ospedale di Cosenza e altri dispositivi di protezione per il personale medico. «Vogliamo ringraziare in modo particolare Giovanni Pirri – fanno presente – presidente della proloco, per l’impegno e per aver messo a disposizione l’Iban dell’associazione per la racconta trasparente dei fondi. Ma lo ringraziamo anche per aver messo a disposizione i tre punti di raccolta indispensabili alla riuscita dell’iniziativa. Un ringraziamento in particolare poi al dottor Giuseppe Rago per il suo apprezzato interessamento». E siccome il cuore è andato proprio oltre l’ostacolo, ma molto oltre, si è raccolto anche di più del necessario per l’acquisto del ventilatore polmonare per cui si è deciso di donare delle visiere antischizzo per gli operatori sanitari. Alla consegna delle donazioni il direttore dell’Unità di Pneumologia Albino Petrone, il dirigente medico Enrico Scarpelli e tutta l’equipe del reparto di Pneumologia dell’Annunziata di Cosenza.