Premio nazionale Italian digital revolution, l’istituto “Silvio Lopiano protagonista

Anche quest’anno il Liceo artistico dell’istituto “Silvio Lopiano” di Cetraro è stato protagonista con una propria opera durante la cerimonia di consegna del Premio nazionale Italian digital revolution, che si è tenuto mercoledì, 8 maggio, a Roma, presso le Scuderie del Quirinale. Il premio, giunto alla seconda edizione, è stato organizzato dall’Aidr (Associazione italian digital revolution), di cui è presidente Mauro Rosario Nicastro, ed è finalizzato a promuovere la diffusione della trasparenza e dell’etica nella Pubblica amministrazione. Nell’occasione, i licei cetraresi sono stati rappresentati dal dirigente scolastico, Graziano Di Pasqua, da Elio Ferrante, docente di Scienze motorie e responsabile dell’indirizzo Scientifico-sportivo degli stessi licei, e dal giornalista Paolo Amedeo, responsabile, a sua volta, della comunicazione dei licei. Presente anche il consigliere comunale con delega al Turismo di Cetraro, Tommaso Cesareo, che ha anche partecipato a un convegno collegato all’iniziativa. In particolare, la targa consegnata ai vincitori del premio di quest’anno, progettata e realizzata, come già sottolineato, dagli studenti del Liceo artistico di Cetraro, è stata realizzata su un piatto di vetro dipinto a mano, del diametro di 30 centimetri. “I licei di Cetraro ancora presenti alle Scuderie del Quirinale per la premiazione delle istituzioni che si sono contraddistinte per l’etica e la trasparenza – ha commentato, a margine dell’evento, il dirigente scolastico Graziano Di Pasqua, esprimendo la sua soddisfazione – Alla presenza di numerose autorità, il premio consegnato è un’opera realizzata dal nostro liceo artistico. Accompagnato dal grande Elio Ferrante, dal bravissimo giornalista Paolo Amedeo e dal consigliere comunale Tommaso Cesareo, abbiamo assistito a una serata brillante, condotta in maniera straordinaria dalla bravissima caporedattore de Tg2 Maria Antonietta Spadorcia, che ringrazio per le belle parole verso la nostra scuola. Un grandissimo grazie di cuore alla squisita persona di Mauro Rosario Nicastri, presidente AIDR, per tutto quello che fa per la nostra città e per la nostra nazione. Un abbraccio e un grazie alla bella Rosangela Cesareo. Cetraro sempre avanti”. “Molto interessante il convegno sull’importanza del digitale nelle Pubbliche amministrazioni – ha dichiarato, a sua volta, il consigliere comunale Tommaso Cesareo – Uno strumento che favorisce la trasparenza e riduce notevolmente i fenomeni di corruzione. In qualità di rappresentante del Comune di Cetraro, ho dato il mio piccolo contributo al dibattito che si è tenuto presso l’aula dei Gruppi parlamentari della Camera dei Deputati. In serata poi abbiamo partecipato, presso le Scuderie del Quirinale, alla premiazione di alcuni rappresentanti istituzionali che hanno ricevuto come premio dei piatti in vetro speciale creati dai Licei di Cetraro, rappresentati per l’occasione dal preside, Graziano Di Pasqua, e dal professore Luigi Elio Ferrante”. Il premio è conferito annualmente alle prime tredici Pubbliche amministrazioni centrali e locali che si sono contraddistinte per aver messo in atto concrete azioni di innovazione tecnologica, accessibilità, trasparenza amministrativa e contrasto alla corruzione. La loro selezione avviene attraverso l’azione di un software dedicato, realizzato per la parte di analisi trasparenza e anticorruzione dalla Tecnoter, mentre per la parte analisi social dalla Resi, entrambi partner dell’Aidr, che verifica la presenza dei requisiti previsti dal regolamento, interroga i siti web e assegna un tasso percentuale di copertura. Il coordinamento esecutivo delle attività è assicurato da un Comitato tecnico-scientifico, composto da esperti di chiara fama ed esperienza sui temi della legalità e trasparenza, presieduto dal professor Vincenzo Scotti. Quest’anno, i riconoscimenti sono stati attribuiti a un Comune fino a 5.000 abitanti (Mombasiglio, provincia di Cuneo); un Comune compreso tra 5.001 e 20.000 abitanti (Palmi, provincia di Reggio Calabria); un Comune con oltre 20.001 abitanti (Milano); un’amministrazione provinciale (Modena provincia); una Regione (Emilia-Romagna); una pubblica amministrazione centrale da individuare tra ministeri, agenzie fiscali e presidenza del Consiglio dei ministri (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca); un ente di previdenza (E.N.P.A.B.); un’Azienda sanitaria locale (Azienda Assistenza sanitaria N.2, Bassa Friulana-Isontina); un ente di ricerca (ENEA); una Camera di Commercio (Camera di Commercio di Teramo); un’azienda ospedaliera (Azienda ospedaliero-universitaria – Ospedali Riuniti di Foggia); una università (Università degli Studi di Ferrara); una tra le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado (Istituto comprensivo di Gavoj, provincia di Nuoro). Inoltre, sono stati attribuiti due riconoscimenti speciali: “Premio Aidr per la diffusione Opendata nella P.A.” alla Regione Lombardia e “Premio Aidr per la diffusione della comunicazione social nella P.A.” a Roma Capitale. Alla cerimonia, introdotta da Mauro Nicastri e condotta dalla giornalista Maria Antonietta Spadorcia, hanno, inoltre, partecipato parlamentari ed esponenti del governo, tra cui Laura Castelli, oltre a personalità del mondo della magistratura e delle forze dell’ordine.

Clelia Rovale