La notizia tra i banchi di scuola

I "laboratori di giornalismo" organizzati dal movimento "Giornalisti d'Azione"

 Un altro grande lavoro di squadra per i “Laboratori di giornalismo” in alternanza scuola-lavoro, organizzati dal movimento “Giornalisti d’Azione”, capofila di un Pon, un piano di interventi, che mira a creare un sistema di istruzione e di formazione di elevata qualità. Un progetto che punta sui ragazzi degli ultimi tre anni di scuola superiore, dando loro i rudimenti del giornalismo e della comunicazione più in generale. L’iniziativa è stata accolta con grande entusiasmo, da dirigenti, studenti e insegnanti, di 7 istituti scolastici del Cosentino e in 2 nella città di Reggio Calabria. I ragazzi già dotati di una naturale propensione verso il mondo della comunicazione, hanno imparato ad applicare questa vocazione al mondo del giornalismo, una grande esperienza fatta sul campo, spinti da un comune denominatore, la curiosità verso questa professione. Un modo innovativo anche di avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro, facendoli cimentare in tempi e ritmi totalmente diversi da quelli scolastici. Una finestra aperta dunque sul domani, che ha permesso loro di crescere insieme, di collaborare, di confrontarsi, ma soprattutto imparando a responsabilizzarsi e a “metterci la faccia”.

Il progetto ha abbracciato i diversi linguaggi mediatici, gli studenti infatti hanno fatto esperienze televisive, radiofoniche, hanno usato la tanto a loro cara Rete a scopo giornalistico, hanno capito in presa diretta come si gestisce una redazione, la differenza fra una notizia scritta per un giornale cartaceo o per uno on line, piuttosto che la distinzione fra un servizio per il piccolo schermo o per la radio. Si sono cimentati inoltre a scrivere comunicati stampa, a creare canali YuoTube, a fare interviste, a documentarsi adeguatamente prima di scrivere una notizia, a cercare e selezionare le immagini per un servizio televisivo, le foto per un giornale o per un sito.

Per la riuscita di questo progetto, Giornalisti d’Azione ha messo insieme un gruppo di aziende editoriali altamente professionali al servizio del Pon, coordinato dalla giornalista Mariapia Volpintesta, con la collaborazione di Carla Sabato e Alessandro Noce. Con Calabria News 24, gli studenti, guidati da Pierpaolo Olivito e Raffaella Santoro, hanno imparato sul campo, come si prepara un telegiornale, supportati anche da operatori e tecnici di montaggio della testata.

Con Jonica Radio, guidata dal giornalista Attilio Parrotta, insieme all’intrattenitore Davide Gialdino, i giovani hanno imparato invece il linguaggio giornalistico nel mondo radiofonico.

Per la nostra redazione è stata la giornalista Annalisa Martelli, a introdurre i ragazzi nel mondo dei giornali online, gli studenti hanno scritto vari articoli dopo essersi ben documentati, sulla promozione dell’evento preso in esame, sull’approfondimento del tema e sulla presentazione dello stesso, confezionando sempre i lavori dopo una accurata selezione di foto.

Sempre per la Rete ha collaborato all’iniziativa anche Mondoradioweb, il cui responsabile è Massimo Cuconato, con la conduttrice radiofonica Rosanna Vivacqua.

“Tutto il progetto- dice Mario Tursi Prato, presidente di Giornalisti d’Azione- è stato finalizzato ad insegnare ai ragazzi come si lavora quando si deve curare un ufficio stampa di un evento. Nella fattispecie – continua- si è trattato di promuovere giornalisticamente una sfilata di moda con abiti realizzati dagli studenti dell’istituto scolastico superiore “Da Vinci-Nitti”, di Cosenza”.

La sfilata si svolgerà il 29 settembre, alle 18, in via Arabia, a Cosenza.

 

R.L.