Gli agricoltori della Calabria protestano contro rincari e regole UE: corteo di trattori sulla SS106 a Crotone. Manifestazioni pure a Lamezia e Castrovillari

Alla base dello sciopero nazionale le norme comunitarie sull'etichettatura dettagliata dei prodotti e l'aumento del costo del gasolio

Si sono dati appuntamento a nord di Crotone gli agricoltori che hanno raccolto l’appello dei comitati riuniti agricoltori per protestare contro le regole europee, il caro gasolio ed i rincari degli interessi sui mutui agricoli.. A breve partirà il corteo che attraverserà la Statale ionica in direzione Sud e poi di nuovo verso nord…Al momento sono circa 200 trattori in località Passovecchio, provenienti da tutta la provincia della zona nord e dell’ entroterra. Si muoveranno a breve in direzione di Isola di C.r., sulla SS 106, dove li attendono gli altri manifestanti – si calcola 180 – che si uniranno al corteo che farà ritorno a Crotone. Alla base dello sciopero nazionale le norme comunitarie sull’etichettatura dettagliata dei prodotti. L’ aumento del costo del gasolio. La gestione dei consorzi di bonifica. L’ aumento degli interessi bancari.Manifestazione di protesta anche a Lamezia e Castrovillari. Con i loro mezzi agricoli molti componenti del Movimento Territorio e agricoltura stanno costituendo dei presidi per rivendicare i diritti di un comparto, che a loro dire, sta morendo anche e soprattutto per il mancato sostegno di enti e istituzioni, locali e nazionali. Gli agricoltori hanno urlato a gran voce che la manifestazione andrà avanti ad oltranza e che saranno bloccate anche delle aree strategiche sull’A2 del Mediterraneo.