Escalation criminale in Calabria, Wanda Ferro: «Alta l’attenzione del Viminale»

L'intervento del sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno dopo il grave atto intimidatorio a Catanzaro e l'incendio appiccato al portone di palazzo Gagliardi a Vibo Valentia

«Teniamo alta l’attenzione sui preoccupanti episodi criminali che continuano a verificarsi in Calabria. Gli ultimi in ordine di tempo il grave atto intimidatorio nei confronti di una concessionaria di automobili di Catanzaro – dopo che in precedenza nel capoluogo si erano verificate una sparatoria per strada e la morte di due persone nello scoppio di un ordigno – e l’incendio appiccato al portone di palazzo Gagliardi, sede di uffici del Comune di Vibo Valentia». È quanto afferma il sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno, on. Wanda Ferro.
«Nella certezza che le forze dell’ordine faranno presto piena luce su questi episodi – continia la Ferro -, voglio assicurare la costante attenzione del Viminale sul tema del contrasto alla criminalità in Calabria. In tale direzione ho programmato fin dal mio insediamento una serie di incontri istituzionali con le autorità di governo e i vertici delle forze dell’ordine delle province calabresi, sia per approfondire le dinamiche criminali sul territorio, sia per avviare un confronto permanente sulle più opportune iniziative volte a sostenere l’azione di contrasto».