Sciolto per infiltrazioni mafiose il Comune di Portigliola nel Reggino

Lo ha deliberato il Consiglio dei ministri. Arriva la commissione straordinaria per 18 mesi

Il Consiglio dei ministri ha deliberato questa sera lo scioglimento del Consiglio comunale di Portigliola, in provincia di Reggio Calabria, dopo l’accertamento di forme di condizionamento della vita politico-amministrativa da parte della criminalità organizzata.
Nel Comune, guidato dal sindaco Rocco Luglio, la commissione d’accesso antimafia si era insediata lo scorso settembre. Nel piccolo comune della Locride erano state presentate le liste per le elezioni comunali, che a questo punto saranno verosimilmente rinviate. L’amministrazione del municipio sarà infatti affidata per 18 mesi ad una commissione straordinaria.