‘Ndrangheta, 24 richieste di rinvio a giudizio in “Farmabusiness”: c’è anche Tallini

Chiesto il processo anche per l’ex presidente del Consiglio regionale. L’indagine della Dda sugli affari delle cosche nell’importante mercato farmaceutico

La Dda di Catanzaro ha presentato 24 richieste di rinvio a giudizio nell’ambito dell’inchiesta “Farmabusiness” che ha coinvolto la cosca Grande Aracri del Crotonese, imprenditori ed esponenti politici di rilievo tra cui l’ex presidente del Consiglio regionale della Calabria Domenico Tallini. La richiesta è stata depositata dal procuratore distrettuale antimafia di Catanzaro, Nicola Gratteri, dal procuratore aggiunto Vincenzo Capomolla e dal sostituto Domenico Guarascio.
A novembre scorso, undici persone finirono in carcere e otto agli arresti domiciliari, tra cui lo stesso Tallini. Secondo le accuse, la potente cosca Grande Aracri di Cutro sarebbe riuscita a inserirsi nell’importante mercato farmaceutico, grazie anche al sostegno dello stesso Tallini e con la distribuzione di medicinali attraverso una rete di punti vendita. Accuse su cui ora la Procura di Catanzaro ha chiesto di poter procedere sottoponendo gli indagati a processo.