Coronavirus, calabrese vaccinata in due regioni non ottiene il green pass

La donna: “Non posso andare nemmeno a prendere mio figlio all’asilo nido”, per entrare serve ogni volta un tampone

Storie di ordinario green pass. Una vicenda singolare quella che racconta stamane il Quotidiano del Sud. Una donna, originaria di Petilia Policastro nel Crotonese, vaccinata con doppia dose, non riesce ad ottenere -appunto -la certificazione verde. La prima dose l’ha effettuata il 20 giugno scorso in Toscana, dove è residente, ed il 31 luglio a Mesoraca (nel crotonese). “Qualcosa – racconta Carla al Quotidiano – nella registrazione della seconda dose è andata storta ed i dati non sono mai arrivati all’anagrafe nazionale delle vaccinazioni per cui il Ministero della Salute non può emettere nessun Authcode o green pass”. La conseguenza è che la donna, ogni volta che accompagna il figlio al nido, deve sottoporsi al tampone per poter entrare pur essendo vaccinata.