Coronavirus, primo caso in Calabria di trasmissione da mamma a neonato

Il piccolo pesa meno di due kg e il parto è stato anticipato per il complicarsi del quadro clinico della donna

Il Covid non finisce mai di stupire. Ed ecco che arriva dalla Calabria anche il primo caso di trasmissione verticale del virus da mamma a bambino. Il fatto risale allo scorso 20 agosto e riguarda una donna sottoposta a cesareo nel reparto di Ostetricia del Gom ed il suo piccolo di un 1.7 kg. Un fatto che ha stupito anche i medici che tuttavia hanno attivato tutte le precauzioni del caso.
“Il Covid in età neonatale è una evenienza rara -spiega il direttore di neonatologia del Gom Isabella Mondello oggi alla Gazzetta del Sud – anche se non impossibile, ed ancora più rara è la trasmissione verticale da madre a bambino. La gravidanza della donna positiva si è complicata fino al punto da indurre i ginecologi ad intervenire con il taglio cesareo a sole 32 settimane di età gestazionale”.