Mare sporco nel Vibonese, ecco la situazione da Pizzo a Ricadi passando per Tropea

Le immagini delle condizioni delle acque non lasciano tranquilli. Serve porre subito un argine onde evitare conseguenze peggiori

Da Pizzo a Tropea, passando per la Costa degli dei la situazione non cambia. A giorni alterni il mare continua ad essere sporco. Dalla spiaggia di Colamaio, alle porte della città napitina, ieri sono stati gli stessi albergatori a lanciare l’allarme, perchè l’acqua era verdastra. E stamane non sono affatto più confortanti le immagini che ci giungono da tropea: una chiazza schiumosa di color marrone, infatti, la fa da padrona a pochi metri dalla riva tra lo sdegno dei turisti. Il tutto senza considerare che a Ricadi, nei giorni scorsi, il sindaco è stato costretto ad istituire il divieto di balneazione. Una situazione alla quale bisognerà porre subito un argine onde evitare conseguenze negative per bagnanti e turisti che possano incidere sull’andamento della stagione appena iniziata.