Turbate gare, Prefetto Cosenza sospende sindaco Praia a Mare

Dopo misura dei domiciliari per operazione "Amici in Comune"

Aosta, carabinieri

Il prefetto di Cosenza Cinzia Guercio ha sospeso Antonio Praticò dalla carica di sindaco di Praia a Mare, dopo la misura cautelare degli arresti domiciliari eseguita a suo carico lo scorso 13 maggio nell’ambito dell’operazione ribattezzata “Amici in Comune”.
Al centro dell’inchiesta una decina di gare d’appalto finite nel mirino della Guardia di finanza. I reati contestati a vario titolo sono turbata libertà degli incanti, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, rivelazione di segreto d’ufficio e falso ideologico in atto pubblico.

Oltre al sindaco è stato assegnato ai domiciliari anche un dirigente dell’ufficio Tecnico. Tra le misure anche la sospensione dall’esercizio del pubblico ufficio per 12 mesi nei confronti di un altro dirigente dell’ufficio amministrativo del medesimo Comune e la misura interdittiva del divieto temporaneo a contrarre con la pubblica amministrazione per 12 mesi nei confronti di 8 imprenditori, tra cui un ex sindaco di Tortora Pasquale Lamboglia, non nella sua funzione pubblica. (ANSA).