Strage nel cimitero, la Cassazione annulla l’ergastolo per il presunto assassino

Secondo l’accusa l’uomo aveva consumato una vendetta a seguito della morte del fratello ma a dire l’ultima parola saranno ora i giudici della Corte d’Appello

Annullamento con rinvio alla Corte d’Appello di Catanzaro per un nuovo giudizio. Con questa sentenza la Cassazione ha rivisto il giudizio di primo e secondo grado che aveva condannato all’ergastolo Luigi Galizia, a processo per il duplice omicidio di Mamma e figlia Edda Costabile ed Ida Attanasio, avvenuto il 30 ottobre 2016 nel cimitero di San Lorenzo del Vallo, in provincia di Cosenza. L’imputato si sarebbe reso responsabile del delitto per consumare una vendetta nei confronti della famiglia Attanasio. Francesco Attanasio, infatti, figlio e fratello delle due vittime avrebbe ammazzato Damiano Galizia, fratello di Luigi. E per questo – essendo peraltro reo confesso – è  stato condannato a 30 anni di carcere.