“Sostenuto” il Covid di Calabria, 4 morti e 253 casi

2759 i tamponi, sempre alta la percentuale di positività: il 9,3%

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 773.638 soggetti per un totale di 841.708 tamponi eseguiti (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 65.555 (+253 rispetto a ieri), quelle negative 708.083.

Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Cosenza: CASI ATTIVI 7.038 (76 in reparto AO di Cosenza; 24 in reparto al presidio di Rossano;10 al presidio ospedaliero di Acri; 8 al presidio ospedaliero di Cetraro; 0 all’Ospedale da Campo; 11 in terapia intensiva, 6906 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 14.854 (14.345 guariti, 509 deceduti).

– Catanzaro: CASI ATTIVI 1.474 (25 in reparto all’AO di Catanzaro; 5 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 6 in reparto all’AOU Mater Domini; 7 in terapia intensiva; 1.431 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 8.211 (8.078 guariti, 133 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 691 (26 in reparto; 665 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 5.575 (5.486 guariti, 89 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 271 (20 ricoverati, 251 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 5.016 (4.928 guariti, 88 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1.615 (77 in reparto all’AO di Reggio Calabria; 28 in reparto al P.O di Gioia Tauro; 6 ricoveri al P.O. di Melito 9 in terapia intensiva; 1.495 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 20.416 (20.104 guariti, 312 deceduti).

– Altra Regione o Stato estero: CASI ATTIVI 51 (51 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 343 (343 guariti).

I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 71, Catanzaro 63, Crotone 41, Vibo Valentia 15, Reggio Calabria 63, Altra Regione o Stato estero 0.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile.

Un dimesso dall’AOU di Catanzaro è stato inserito a domicilio nell’Asp di Provenienza (Cosenza).