‘Ndrangheta, droga e bombe: 30 arresti

Operazione dei Carabinieri nelle province di Catanzaro, Reggio Calabria, Vibo Valentia, Monza, Brianza e Roma

Autor dei Carabinieri in servizio
Nelle prime ore di oggi, 17 maggio, nelle province di Catanzaro, Reggio Calabria, Vibo Valentia, Monza, Brianza e Roma, personale del Comando provinciale Carabinieri di Catanzaro ha dato esecuzione ad un’ordinanza di misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Catanzaro, su richiesta della Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, nei confronti di 30 soggetti gravemente indiziati, a vario titolo, dei reati di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, estorsione,
tentata e consumata, anche con l’aggravante mafiosa, ricettazione, detenzione e porto abusivo di armi anche clandestine e da guerra, detenzione di materiali esplodenti e furto.

Traffico di stupefacenti: dalla cocaina al metadone.
L’attività di indagine – diretta dalla Procura Distrettuale di Catanzaro e condotta dalla Compagnia Carabinieri di Soverato a partire dal marzo 2017 – ha consentito di individuare una specifica organizzazione dedita al traffico di sostanza stupefacente del tipo cocaina, hashish, marjuana, metadone nonché eroina, anche nella forma del cosidetto cobret, nel basso Ionio-catanzarese, con il suo centro nevralgico nell’entroterra dell’area del Soveratese, in particolare nel comprensorio di Chiaravalle e comuni limitrofi e con proiezioni nelle province di Vibo Valentia e Reggio Calabria.