Operazione “Knockout”, droga e armi in Puglia. Arresti anche in Calabria

L’indagine dei carabinieri è coordinata dalla Dda di Bari. Due dei 7 arrestati sono ritenuti vicini ai clan

Questa mattina è stata eseguita in Puglia, nello specifico nella provincia di Trani, un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di sette persone accusate di spaccio di droga e detenzione di armi. Gli arresti sono stati eseguiti a Trani, Siderno (in provincia di Reggio Calabria) e Foggia. L’indagine dei carabinieri, denominata “Knockout“, è coordinata dalla pm della Direzione distrettuale Antimafia di Bari Daniela Chimienti.
Due dei sette arrestati, già destinatari di una misura cautelare eseguita nel giugno 2019 nei confronti di pregiudicati di Trinitapoli, sono ritenuti vicini al clan Carbone-Gallone.
Le indagini sul gruppo tranese sono partite due anni fa da un grosso sequestro di droga e armi da guerra.