Covid, situazione drammatica a Cosenza: 47 morti in pochi giorni

Il senatore Ernesto Magorno annuncia una interrogazione urgente al premier Draghi e al ministro della Salute, Speranza

“L’emergenza pandemica sta assumendo in provincia di Cosenza connotati di assoluta gravità e drammaticità, testimoniati dal numero di decessi avvenuti nell’arco di pochi giorni: 47 morti. Una vera e propria strage che ha seminato dolore e perdite in tutta la provincia e su cui è necessario fare piena luce. Ecco perché nelle prossime ore sarà presentato un’interrogazione urgente al presidente del Consiglio e al ministro alla Salute per capire cosa è accaduto e sta accadendo nella più grande provincia della Calabria e in uno dei distretti sanitari più importanti del Sud”. Ad annunciare l’interrogazione al presidente del Consiglio Mario Draghi ed al ministro della salute Roberto Speranza è il senatore e sindaco di Diamante Ernesto Magorno.
“Non solo la tragedia dei decessi – spiega Magorno – ma assistiamo anche a una diffusa disorganizzazione dei servizi sanitari: ospedali al collasso e incapaci di rispondere alla domanda di assistenza, con ricoveri bloccati, ambulanze in fila per ore davanti al Pronto soccorso, personale ormai stremato e chiamato a turni di lavoro massacranti, campagna vaccinale molto a rilento. Vi sono, insomma, condizioni di straordinaria gravità che mi spingono ad assumere ogni necessaria iniziativa utile a capire che cosa stia accadendo, di chi siano le responsabilità e soprattutto quali leve attivare per arginare questa negazione di diritti e tutela sanitaria consumata sulla pelle dei cittadini calabresi”.