Ancora un “tarocco”: altri 330 positivi non trasmessi all’Iss e al ministero

Anche nell'ultimo report inviato alla cabina nazionale di regia (settimana 5-11 aprile) i casi Covid sono di meno rispetto a quelli quotidianamente censiti dalle Asp. È la quarta volta consecutiva che accade. Comunicati a Roma 1.200 contagiati in meno nell'arco di un mese

Ancora una volta, un’altra ancora. Pure nell’ultimo report settimanale della cabina nazionale di regia (tra ministero della Salute e Iss) compare un numero di positivi al Covid in Calabria inferiore a quello che realmente è stato censito quotidianamente dalle Asp. Ma quello che fa fede, che fa legge, che istruisce i tecnici a consigliare al ministero le misure da adottare per le regioni, è solo e soltanto il numero settimanale di positivi (e la relativa percentuale su tamponi) che si rintraccia sulla piattaforma ministeriale, non altrove. E i numeri in piattaforma ce li mettono le regioni. E ancora una volta, un’altra ancora e per la quarta volta consecutiva, dalla Calabria si rintraccia in piattaforma un numero di positivi inferiore a quelli realmente registrati dalle Asp quotidianamente. Ed è solo il caso di ricordare che tanto questo venerdì, quanto quello precedente, la Calabria è stata sempre sul filo di lana per restare o passare in zona rossa (Gimbe e lo stesso Iss del resto confermano la soglia di rischio contagio massima in Calabria, la più alta d’Italia). Ma ha vinto “l’arancione”, e chissà se per una manciata di positivi in più o in meno. Chi può dirlo.
Nell’ultimo report su cui ha lavorato la cabina di regia compaiono in piattaforma dalla Calabria 2447 positivi al Covid nella settimana compresa tra il 5 e l’11 aprile. Ma sommando invece i bollettini quotidiani delle Asp il numero cambia, ovviamente in peggio.
Sono 2777 i contagiati nell’arco dello stesso periodo, ne mancano all’appello 330.
Il numero dei positivi al Covid in Calabria nell’arco della settimana 5-11 aprile comunicati in piattaforma ministeriale si leggono nel report della cabina di regia (foto). Mentre la somma dei bollettini quotidiani regionali (fonte Asp) relativi allo stesso periodo e che dà una cifra diversa è qui specificata:

BOLLETTINI COVID 19 REGIONE CALABRIA dal 05 all’ 11 aprile 2021.

SETTIMANA 05 – 11 APRILE
– 05 aprile 197
– 06 marzo 203
– 07 marzo 292
– 08 aprile 503
– 09 aprile 512
– 10 aprile 477
– 11 aprile 593

Il totale non è complesso. Sono 2.777, contro i 2447 caricati in piattaforma ministeriale. “Ballano”, e chissà perché “ballano”, 330 positivi in meno.
La settimana precedente invece, quella decisiva per passare in zona arancione e su base testata nel report della cabina di regia 29 marzo – 4 aprile, i numeri “occultati” o “dimenticati” erano persino il doppio. Ben 620 positivi in meno caricati in piattaforma rispetto a quelli quotidianamente censiti dalle Asp, ne abbiamo dato conto nei giorni scorsi. E non è tutto. Perché andando ancora indietro e cioè nel monitoraggio settimanale 22-29 marzo i positivi comunicati in meno erano 147 e in quella precedente ancora, settimana 15-28 marzo, 125. Per un totale, in un mese, di 1.200 positivi in meno certificati dalle Asp ma non figuranti nella piattaforma del ministero su cui poi si basa la cabina di regia. Che a sua volta “fa” i colori delle regioni.
Del resto se lo si guarda bene il “tarocco” non è né giallo, né rosso. È proprio arancione, nella sua forma più vigorosa e tipica. Tendente al giallo, semmai. Quando è proprio rosso, invece, rischia di rimanere sullo stomaco…

I.T.