Sindacalista Usb licenziato dal gruppo Ferrovie dello Stato

La società: "Ha leso la nostra l'immagine". L'organizzazione dei lavoratori: "Ennesimo atto repressivo"

“La società Ferservizi, del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, ha licenziato con preavviso il nostro dirigente sindacale Luigi Puntoriero, reo di aver evidenziato e poi denunciato alle autorità pubbliche uno stato di pericolo all’interno di un cantiere di lavoro di RFI presso la stazione di Paola (Cosenza). Secondo i top manager delle ferrovie avrebbe violato il rapporto di fiducia e il codice etico aziendale causando danno alla reputazione della società.
Dunque, agire la responsabilità civile e sindacale segnalando alle istituzioni dello Stato un pericolo, per evitare di alimentare la lunga lista di incidenti sul lavoro, per le Ferrovie dello Stato vuol dire screditare la loro reputazione!
Ogni giorno in tutta Italia si ha una media di più di 3 persone rimaste uccise sui posti di lavoro (163 dall’inizio dell’anno), mentre gli stessi dati degli incidenti mortali nei cantieri di RFI (società del gruppo, gestore dell’infrastruttura ferroviaria) sono allarmanti e in crescita negli ultimi anni, proprio in relazione all’intensificazione dei lavori in appalto.
Il licenziamento di Luigi Puntoriero si aggiunge alla lista degli atti repressivi verso i nostri rappresentanti e verso quei lavoratori che rivendicano i loro diritti nelle aziende del Gruppo Ferrovie Italiane; un atteggiamento inaccettabile e volto a colpire chi non accetta di assoggettare le garanzie e le tutele per la sicurezza sul lavoro, e delle infrastrutture ferroviarie, alle carenze organizzative aziendali, e rivendica il diritto sindacale per tutti i lavoratori.
Daremo seguito a tutte le iniziative sindacali e legali necessarie al ritiro di questo ennesimo grave provvedimento repressivo verso un nostro rappresentante, coscienti che non si tratta di un problema individuale, ma di una battaglia per tutela della sicurezza, della libertà, della dignità e per la democrazia sindacale nelle società del Gruppo Ferrovie Italiane”.
Così un comunicato stampa dell’Unione Sindacale di Base – Lavoro Privato – Attività Ferroviarie.