Sequestrati beni per 1,5 milioni di euro a due coniugi: anche 23 animali

Provvedimento eseguito dai carabinieri di Petilia Policastro, nel Crotonese, nei confronti di un uomo detenuto e della moglie

 

Questa mattina i carabinieri di Petilia Policastro, nel Crotonese, hanno sequestrato beni per circa un milione e 500 mila euro a Antonio Santo Bagnato, detenuto, e alla moglie Stefania Aprigliano. Il provvedimento è stato disposto dal Tribunale di Catanzaro, Sezione misure di prevenzione, su richiesta della Procura di Catanzaro–Direzione Distrettuale Antimafia. Nello specifico sono stati sequestrati: 109 unità immobiliari, un’azienda agricola, un trattore, un rimorchio agricolo, alcuni fabbricati non censiti al catasto, una vettura, 23 capi di bestiame e un conto corrente. L’attivita rientra nell’ambito di una più vasta attività attuata nell’area crotonese dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, coordinata dal procuratore Nicola Gratteri e dai sostituti procuratori Paolo Sirleo, Domenico Guarascio e Pasquale Mandolfino.