Migranti: in barca a vela al largo Crotone, arrivati in 32

La barca con 59 migranti soccorsa dalla Guardia di finanza al largo di Crotone.
Un’imbarcazione a vela con trentadue migranti a bordo è stata avvistata al largo dello Ionio e scortata al porto di Crotone da tre unità navali della Guardia di finanza. Il natante, dopo una prima segnalazione ad una quarantina di miglia dalle acque territoriali italiane, è stato avvicinato da due unità del Roan di Vibo Valentia e da una pattuglia d’altura del Gruppo aeronavale di Messina.

Nuova Ford Mustang Mach-E All Electric. Prenotala in anteprima, iscriviti ora.Ford Italia | Ford IT

    A bordo del bialbero di circa 15 metri, i finanzieri hanno trovato, nascosti sottocoperta, i migranti tra i quali una donna e due minori, di nazionalità iraniana e irachena. Al timone c’erano i presunti scafisti, tre cittadini di nazionalità moldava.
    La barca a vela è stata accompagnata in porto dove, a tarda sera, con l’aiuto delle autorità e degli enti preposti, si è proceduto alle operazioni di identificazione e di assistenza sanitaria dei migranti. Al momento dell’intercettazione la barca a vela stava navigando senza alcun problema apparente e le persone a bordo, non visibili all’esterno, sono state scoperte solo quando i militari sono entrati sottocoperta.
    I presunti scafisti sono stati messi a disposizione delle autorità mentre l’imbarcazione è stata sequestrata e i migranti condotti nelle strutture di accoglienza per gli adempimenti del caso, in particolare la profilassi sanitaria anticovid.