Rinnovo del contratto della sanità privata. Baldari (Fp Cgil): “Ora verificare l’applicazione”

La Fp Cgil calabrese soddisfatta per la firma del contratto alla presenza del ministro Speranza, dei vertici sindacali e delle associazioni Aiop e Aris

“Giornata storica per i lavoratori della sanità privata e pubblica: oggi, alla presenza del ministro Roberto Speranza, i segretari generali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, Serena Sorrentino, Maurizio Petriccioli e Michelangelo Librandi, e i vertici di Aiop (Associazione italiana ospedalità privata)  Aris (Associazione religiosa istituti socio-sanitari) hanno firmato per il rinnovo del contratto della sanità privata. Quest’ultimo era atteso da 14 anni e interessa circa 100 mila lavoratrici e lavoratori, per un incremento medio mensile pari a 154 euro”. Così in una nota stampa della Cgil Calabria.
“Il contratto relativo al triennio 2016-2018 sul fronte salariale stabilisce un incremento pari al 4,21%, per un valore medio mensile di 154 euro (categoria D), – prosegue la nota – e un’una tantum di 1.000 euro per tutti i lavoratori erogata in due tranche, amplia la sfera dei diritti prevedendo l’allargamento e la piena esigibilità dei permessi retribuiti, fra i quali il diritto a 12 ore annue per viste mediche ed esami diagnostici”.
Sul successo ottenuto interviene la segretaria generale della Fp Cgil Calabria, Alessandra Baldari: “Grande soddisfazione per il risultato di questa mattina anche da parte della Fp Cgil calabrese. A questo punto sarà compito delle istituzioni regionali e della struttura commissariale verificare l’applicazione dei contratti Aris e Aiop così come rinnovati in tutte le strutture private accreditate. E ove ciò non fosse riscontrato, bisogna attivarsi perché l’applicazione sia resa esigibile o altrimenti rivedere gli accreditamenti”.