“Rimborsopoli”, confermata condanna a Loiero. Riaperto il processo per Bruni e Ciconte

La Corte dei conti ha condannato l’ex presidente della Giunta regionale. Niente prescrizione per i due ex consiglieri regionali

La Corte dei conti ha confermato anche in appello la condanna per l’ex presidente della Regione Calabria Agazio Loiero. L’ex ministro per i Rapporti con il Parlamento è stato condannato per le spese dei fondi assegnati al gruppo “Autonomia e diritti” presente in Consiglio regionale negli 2011 e 2012 nell’ambito dell’inchiesta sui rimborsi dei consiglieri regionali in Calabria.

Riaperto il processo anche per l’ex vicepresidente della Giunta regionale Vincenzo Ciconte e per l’ex consigliere regionale e già presidente della Provincia di Vibo Valentia, Ottavio Gaetano Bruni. In primo grado erano stati entrambj assolti per l’intervenuta prescrizione del diritto al risarcimento del danno. Una decisione che però è stata impugnata dalla Procura della Corte dei conti calabrese.