Covid, dipendente della Coopservice ricoverato, scatta l’inchiesta epidemiologica

Numerosi dipendenti della ditta che si occupa delle pulizie nell’ospedale si sono presentati nell’area triage del Pronto soccorso per chiedere di essere sottoposti al tampone

Momenti di tensione all’ospedale “Annunziata” di Cosenza dopo il ricovero nel reparto di Malattie infettive di un dirigente della Coopservice, risultato positivo al Covid 19. Decine di persone, dipendenti della ditta che si occupa della pulizia nell’ospedale, alcuni dei quali svolgono anche il lavoro di assistenza ai pazienti, si sono presentati al Pronto soccorso del nosocomio per chiedere di essere sottoposti al tampone rinofaringeo.
Subito è scattata l’inchiesta epidemiologica da parte dei sanitari della task force dell’Asp di Cosenza per ricostruire i contatti dell’uomo anche con gli stessi lavoratori oltre che privati e i locali frequentati dall’uomo sono stati già sottoposti a sanificazione. Secondo quanto emerso la persona ricoverata potrebbe essere venuta in contatto con i vari reparti della struttura, e di consuguenza anche medici e personale ospedaliero. Nella notte si è presentato in ospedale con problemi respiratori.