‘Ndrangheta, scarcerato il colonnello Naselli

Lo ha deciso la Cassazione, è accusato di violazione segreto

Corte di cassazione, esterno del palazzo. ANSA/ FABIO CAMPANA /DC

La Corte di Cassazione ha dichiarato l’annullamento senza rinvio dei reati per i quali era stato arrestato il colonnello dei carabinieri Giorgio Naselli, ex comandante del Reparto operativo di Catanzaro, disponendone l’immediata liberazione. Naselli, difeso dagli avvocati Giuseppe Fonte e Gennaro Lettieri, era stato arrestato nel dicembre scorso nell’ambito dell’operazione ‘Rinascita Scott’, con l’accusa di violazione di segreto d’ufficio. “Termina qui la vicenda cautelare e probabilmente anche processuale – commenta l’avvocato Fonte in una nota – del colonnello Naselli. La decisione di annullamento senza rinvio, anche in assenza di deposito della motivazione, è indicativa della insussistenza giuridica dei fatti contestati al Naselli. E’ molto triste la presa d’atto che, per avere ragione sulla illegittima privazione della libertà di un uomo, si sia dovuto ricorrere alla Corte di Cassazione”.