Lite con accoltellamento, un arresto nel Cosentino

In manette per tentato omicidio un 74enne di Cariati. In prognosi riservata un operaio polacco di 40 anni

Una lite, che sarebbe avvenuta intorno alle 17.30 di ieri, a Rossano, ha portato ad un accoltellamento, a seguito del quale i Carabinieri hanno arrestato per tentato omicidio un 74enne originario di Cariati (Cosenza). L’uomo aveva litigato con un operaio polacco quarantenne, da poco in Italia per svolgere alcuni lavori per conto di una società, all’interno dell’area di servizio di cui il settantaquattrenne è titolare, accusandolo di non aver saldato alcuni pagamenti di carburante. Dopo la lite, il quarantenne si sarebbe allontanato dall’area di servizio per rientrare nel residence dove abita. Il titolare del distributore di carburante avrebbe deciso però di inseguirlo e nei pressi del passaggio a livello di Contrada Sant’Angelo, a Rossano, la lite si sarebbe riaccesa, fino a quando l’imprenditore non avrebbe estratto un coltello e sferrato un colpo nel costato del quarantenne, per poi dileguarsi a bordo del proprio motociclo. Il polacco, ferito, ha tentato di raggiungere il residence per chiamare i soccorsi, avvisati poi da alcuni passanti. Il personale del 118, giunto sul posto, ha fatto intervenire l’elisoccorso che lo ha portato all’ospedale civile di Cosenza, dove si trova in prognosi riservata. I Carabinieri hanno poi rintracciato l’aggressore e sequestrato il coltello. Trovate tracce di sangue sulla moto e sui vestiti dell’uomo, che è stato portato nel carcere di Castrovillari.