Covid, crolla il fatturato delle aziende calabresi: – 20%

Il dato riferito al primo semestre 2020 è stato pubblicato dal Consiglio nazionale dei Commercialisti

Ha accusato un calo pari a circa un quinto il fatturato delle aziende calabresi (Spa e Srl) nel primo semestre del 2020 per la crisi sopravvenuta all’esplosione della pandemia da Covid-19. Lo rileva un report dell’Osservatorio sui bilanci delle Srl pubblicato dal Consiglio e dalla Fondazione Nazionali dei Commercialisti.
A soffrire di più per gli effetti negativi determinati dal lockdown a livello provinciale è stata Catanzaro che ha registrato un -20,1%. Seguono le province di Cosenza e Vibo Valentia, entrambe a -19,8 e Reggio Calabria (19,1). Crotone ha segnato -17,3.
Lo studio dell’Osservatorio ha preso in esame, a livello nazionale, circa 830 mila società che complessivamente fatturano circa 2.700 miliardi di euro, l’89% di tutte le imprese e l’85% circa di tutti gli operatori economici. In Italia il calo, nella prima metà dell’anno in corso, è stato pari al 19,7%. Si stima che le società di capitali abbiano bruciato 280 miliardi di fatturato.