Morta degente Rsa Chiaravalle, 24 vittime

Si tratta di un 92enne ricoverato da aprile a Catanzaro

 
Un altro paziente proveniente dalla Rsa “Domus Aurea” di Chiaravalle Centrale affetto da coronavirus, è deceduto ieri sera al Policlinico universitario “Mater Domini” di Catanzaro, dove si trovava ricoverato da aprile. Si tratta di un uomo di 92 anni in cura nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale catanzarese. Proprio nel capoluogo, sia al policlinico che all’ospedale “Pugliese”, nelle scorse settimane sono stati trasferiti dalla stessa casa di riposo, circa 70 anziani a causa di un vero e proprio focolaio di Covid-19. Con questo ultimo decesso, il numero degli ospiti della Rsa “Domus Aurea” che hanno perso la vita sale a 24.
Salgono a 25 i decessi di degenti della Rsa “Domus Area” di Chiaravalle Centrale. La notte scorsa, infatti, è morta un’anziana affetta da coronavirus che dall’inizio del mese era ricoverata nel reparto di “Malattie Infettive” dell’ospedale “Pugliese” di Catanzaro. La donna, di 92 anni, secondo fonti ospedaliere, era una degli ospiti della Rsa “Domus Aurea” di Chiaravalle Centrale, risultati positivi al Covid-19 e ricoverati all’inizio di aprile tra il Policlinico universitario “Mater Domini” e il nosocomio catanzarese.