Coronavirus, in Calabria picco il 16 aprile

Ad affermarlo l'Institute for Health Metrics and Evaluation(IHME), organizzazione indipendente della School of Medicine dell'Università di Washington

La fine della pandemia in Italia, con “zero decessi” è prevista per il 19 maggio, “salvo un allentamento delle misure di distanziamento sociale o un rimbalzo dei contagiati”. Lo afferma l’Institute for Health Metrics and Evaluation(IHME), organizzazione indipendente della School of Medicine dell’Università di Washington, che fornisce i dati alla Casa Bianca e sulla base dei quali il 30 marzo scorso il presidente americano, Donald Trump, estese le raccomandazioni e le restrizioni sanitarie fino alla fine di aprile. L’Italia – aggiunge l’Ihme, “ha superato la propria fase di picco, eccezion fatta per Calabria (picco previsto per oggi, 7 aprile) e Puglia, dove il picco sarà raggiunto il 16 aprile. Il totale dei decessi registrati in Italia sarà di 20.300 al 4 agosto 2020.